la destra fintocattolica?

settembre 10, 2006

Girando su internet si trovano sempre nuovi spunti di riflessione, e articoli o scritti capaci di far girare la testa.

Come www.kelebekler.com/cesnur/txt/sod0.htm, articolo del sito www.kelebekler.com, articolo che solleva dubbi su una destra cattolica che viene presentata come fortemente collusa con la massoneria e “gentile” verso le sette….

Cosa dire? Leggete e ditemi la vostra!

Annunci

Amici degli amici

settembre 8, 2006

Buon rientro a tutti.
Dopo la (lunga) pausa estiva, ho deciso di scrivere sul blog una considerazione semplice semplice:

Quanto è diffusa nella nostra società la tendenza a farsi aiutare dagli “amici degli amici”? Non è forse la base su cui si basano associazioni filo-para-real-massoniche per garantirsi un seguito? “vieni con noi, ti aiuteremo”…


date retta a me, vecchio incredulo

luglio 4, 2006

date retta a Leo Moulin, ecco come viene gestita la storia cristiana: è in atto anche la guerra psicologica.

«Date retta a me, vecchio incredulo che se ne intende: il capolavoro della propaganda anti-cristiana è l’essere riusciti a creare nei cristiani, nei cattolici soprattutto, una cattiva coscienza; a instillargli l’imbarazzo, quando non la vergogna, per la loro storia. A furia di insistere, dalla riforma sino ad oggi, ce l’hanno fatta a convincervi di essere i responsabili di tutti o quasi i mali del mondo. Vi hanno paralizzato nell’autocritica masochista, per neutralizzare la critica di ciò che ha preso il vostro posto». Femministe, omosessuali, terzomondiali e terzomondisti, pacifisti, esponenti di tutte le minoranze, contestatori e scontenti di ogni risma, scienziati, umanisti, filosofi, ecologisti, animalisti, moralisti laici: «Da tutti vi siete lasciati presentare il conto, spesso truccato, senza quasi discutere. Non c’è problema o errore o sofferenza nella storia che non vi siano stati addebitati. E voi, così spesso ignoranti del vostro passato, avete finito per crederci, magari per dar loro manforte. Invece io (agnostico, ma storico che cerca di essere oggettivo) vi dico che dovete reagire, in nome della verità. Spesso, infatti, non è vero. E se qualcosa di vero c’è, è anche vero che, in un bilancio di venti secoli di cristianesimo, le luci prevalgono di gran lunga sulle ombre. Ma poi: perchè non chiedere a vostra volta il conto a chi lo presenta a voi? Sono forse stati migliori i risultati di ciò che è venuto dopo? Da quali pulpiti ascoltate, contriti, certe prediche?» (Léo Moulin).


Luttwak, il Cavour del 2000

giugno 28, 2006

qualcuno si stupisce che Edward Luttwak, di cui potete leggere qui e qui una breve biografia, scriva sulla scienza del colpo di stato, teorizzi modi nuovi e migliori per un agire non democratico.

Ma Luttwak non scopre nè inventa niente, anzi. Veramente Luttwak, a Cavour, in quanto a organizzazioni di complotti, gli fa un baffo.

Basta leggere uno dei libri che stanno riscrivendo la storia del risorgimento per capire quante analogie ci sono tra il pensiero di luttwak, così come è riportato da un sito non certo amico con estratti delle sue opere, e l’azione degli “eroi” risorgimentali.

Qual’è il nesso? Probabilmente la matrice anglosassone dei due pensieri, forse la concezione liberale, massonica e antidemocratica della società.


il sacro testo di ktorr

giugno 22, 2006

nessuno osi toccare il Sacro Testo di Ktorr, figlio di Pdorr, colui che sconfisse gli orchi della palude di Nrar, e che portò il sacro fuoco delle origini…

Così parlano i "difensori della costituzione" propagandando il NO al referendum dei prosimi giorni (mi immagino OscaV Luis Patvia al comizio di stasera mentre parla così).

1 – la costituzione non viene sconvolta come dicono
2 – anche se lo fosse, che remore dovremmo avere? è forse un testo sacro di una nuova religione?
3 – i sostenitori dell'immutabilità costituzionale fanno riferimento ai valori di padri, alla tradizione, agli antenati, ma quando si tratta su temi etici tutti questi riferimenti sono obsoleti.

Si ripete qui il solito schema risorgimentale: alla sfera di valori tradizionali e cristiani vengono contrapposti FALSI valori laici presentati come DOGMI. Facciamo caso ai termini:

-la costituzione è IMMUTABILE
-lo stato è INDIVISIBILE
-la laicità dell stato è IRRINUNCIABILE

e così via…


giuramento dei briganti legittimisti

giugno 16, 2006

dal bellissimo sito ADSIC, a dispetto di tutti i “grandi storici” di impostazione risorgimentalista, ecco il giuramento dei “briganti” legittimisti delle due sicilie.

altro che briganti!


risorgimento oggi, piccoli carbonari crescono

giugno 16, 2006

come al solito la realtà supera la fantasia.
Ancora una volta penso di farvi ribaltare dalla sedia.

Questa volta rimando a un sito che riporta la pazzesca uscita di Mario Tozzi. Chi è costui? Ma si, dai, lo conoscete: è il geologo con la piccozza e la faccia da buono.

Perchè riporto il suo “pensiero? perchè è la esatta continuazione di ciò che i laicisti del risorgimento pensavano, dicevano (e purtroppo facevano).

Ecco le sue dichiarazioni.

cosa dice in sostanza?

Parla del card. Ruini:
«Il più pericoloso dei rifiuti tossici, da eliminare con qualsiasi mezzo»
un «fico secco» da far finire «con un limone in bocca come la porchetta»

Parla di storia:
Il periodo storico più invidiabile? «La Spagna della guerra civile», perché «i bacarozzi neri (i sacerdoti) venivano inseguiti nelle Chiese e crocifissi sulle croci al posto di Gesù Cristo, cosa che aveva prodotto in Spagna un periodo di benessere sociale».

poi rincula:
«Non ricordo le parole esatte – dice al Giornale -, ci vorrebbe la registrazione, quello che dico lo dimentico un secondo dopo. Probabilmente parlavo sotto metafora»

Segnalo una pagina del blog RAGIONPOLITICA che fa chiarezza sulla vicenda.