orgoglio meridionale

da padano e naturalmente "tifoso del nord, ho imparato a conoscere e rispettare la storia degli altri popoli. Una su tutte quella dei popoli che hanno vissuto nel regno delle due sicilie sotto ai borboni.
Popoli che sono stati traditi, schiacciati, depredati e usati dagli "eroi" del risorgimento, che hanno pure pensato bene di distruggere la loro storia, come hanno fatto con la nostra.

La pagina che vi propongo, del sito vocedimegaride.it, ha tutta la mia comprensione e tutto il mio appoggio. Anche se, come a noi capita di prendercela spesso con i meridionali perchè ce li troviamo a milioni in casa in una convivenza forzata e difficile, se la prende con i padani che (a suo dire) saltavano dai rami delle querce.

Giungerà l'ora in cui qualcuno capirà che bisognerà prendersela con chi ha provocato l'immigrazione di massa con il solo scopo di fare un genocidio etnico? O continueremo con le risse fino a quando non annegheremo nell'oblio della storia?

Annunci

5 Responses to orgoglio meridionale

  1. marina salvadore ha detto:

    da circa 150 anni noi meridionali siamo stati vilipesi dai luoghi comuni cucitici addosso, purtroppo, dai fratelli del nord che avemmo occasione di conoscere solo attraverso il mirino di un fucile, grazie alle sollecite cure della massoneria inglese, degli stranieri invasori sabaudi e dei “padri della patria” delinquenti incalliti e transfughi. Purtroppo, la nostra storia è stata negata non solo a noi ma anche a voialtri del nord ed ancora nel terzo millennio imperversano questi luoghi comuni. noi, del sud e del nord, che abbiamo consapevolezza del contro-risorgimento dovremmo finalmente stringerci la mano, fare reciproca ammenda e divulgare insieme le nostre ragioni.

  2. pelleverde ha detto:

    Gentile Marina Salvadore, ci accomuna non solo l’amore per le rispettive patrie, ma anche la ricerca di una verità nascosta e negata. Proprio la lettura di testi (recenti e non) su tematiche quali il “brigantaggio”, sullo scontro tra la cattolici e “padri” del risorgimento, sulle insorgenze antinapoleoniche, ci fa scoprire come i popoli che ora vengono appiattiti nella comune definizione di “popolo italiano”, hanno in realtà radici vive e grandiose di cui andare fieri. Scoprire che sotto i Borboni l’attuale sud aveva raggiunto il pareggio di bilancio, scoprire personaggi e storie che moltissimi meridionali ignorano e di cui qui al nord non giunge notizia, non può portare ad altro che al rispetto, anche nelle diversità.
    Purtroppo, come il sud soffre ora di diversi problemi, il nord vede negata la sua identità storico-culturale. Negate le lingue (non dialetti), che invece più a sud sopravvivono, negate le tradizioni (fino a 50 anni fa le zucche di halloween erano una tradizione che sopravviveva in alcune valli montane, ora è folklore portato da oltreoceano).
    Spero che questo blog (che ora sto un po’ trascurando, oberato da altri impegni), rimanga a testimoniare quanto di bello e di vero c’è ancora da scoprire, quante menzogne da svelare, quanta storia da ricostruire sugli ultimi 200 anni.
    Buon lavoro, e buon anno.

  3. pelleverde ha detto:

    ah, vorrei aggiungere che gli stessi fucili di cui parla Marina Salvadore se li sono trovati anche puntati sul naso i nostri antenati.

    Se andava bene. Altrimenti erano cannonate.
    leggete su wikipedia la storia di Bava Beccaris
    http://it.wikipedia.org/wiki/Fiorenzo_Bava-Beccaris
    o leggete qualcosa sul sacco di Genova e Lamarmora
    http://www.francobampi.it/liguria/sacco/finestra/sec040118_1.htm

  4. giovanni ha detto:

    Sinceramente non sapevo come erano andate le storie del Risorgimento.La gloriosa Casa Sabauda si è comportata come le SS.nei confronti dei prigionieri borbonici,ma non bisogna dimenticare che fino al 1919 c’era l’Impero Inglese che comandava su tutto e non voleva che il Regno delle Due Sicilie prendesse il sopravvento nel Mediterraneo fonte di molte materie prime.Ora siamo nelle stesse condizioni .Non si vuole che si affermi l’Europa come entità politico-economicaEuropa-paesi mediterranei-asia e cina.Si fà di tutto per creare focolai dalla soluzione insolubile.

  5. brenno ha detto:

    Onore ai patrioti meridionali giustiziati dai sabaudi.
    Padania libera, comunque.

    Brenno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: